Cerca

Le convinzioni limitanti

Credenze assolute che ti portano silenziosamente all'autosabotaggio


Hai mai pensato a quante volte la prima persona che non crede nel tuo potenziale sia proprio tu?


Questo succede quando dai spazio alle convinzioni limitanti, sistemi di pensiero che creano confini e blocchi nella tua mente e che ti impediscono di raggiungere i tuoi obiettivi.


Spesso, ti impediscono di iniziare a pensare a nuovi obiettivi, bloccandoti fin dall'inizio e restringendo il tuo raggio d'azione, lasciandoti immobile e creando le premesse per l'autosabotaggio.


Che cosa sono le convinzioni limitanti?


Le convinzioni limitanti sono credenze, pensieri che consideri verità assolute, tanto da non poterle mettere in discussione. E che di fatto, creano dei confini nella tua mente e ti impediscono di evolvere e metterti in gioco verso nuovi obiettivi.


Non sarò mai all'altezza di questo compito

Non potrei mai lavorare in gruppo

Non sono fatta per il public speaking

Non potrei mai essere un bravo commerciale

Non si può cambiare lavoro in un momento come questo

Le cose sono sempre andate così e non si possono cambiare


Le convinzioni limitanti molto spesso sono inespresse, sono assiomi che guidano il tuo comportamento e che sono così radicati nella tua mente da risultare difficili da riconoscere.

Eppure, sono così importanti da guidarti e da chiuderti porte, impedendo il cambiamento e la crescita.


Come si riconoscono le convinzioni limitanti?


Ora che sai cosa sono le convinzioni limitanti, ti do qualche dritta per imparare a stanarle e riconoscerle.

Le convinzioni limitanti sono spesso caratterizzate da generalizzazioni portate all'estremo: sempre, mai, tutti, nessuno.

Hanno a che fare con le tue capacità, e con le possibilità che hai di fare o non fare qualcosa. Contengono parole come: non posso, non riesco, impossibile.


Sono fatto così e non potrei mai cambiare!

..Ti suona familiare come frase? :)



Come si sfidano le convinzioni limitanti?


E ora, è giunto il momento di cominciare a distruggerle, un pezzettino alla volta, fino a farle cadere.

Lo puoi fare con alcune semplici domande, per esempio:

  • Sempre sempre? Mai mai?

  • Dove sta scritto? Chi lo dice?

  • Cosa intendi per "x"?

Proviamo con qualche esempio:

Non potrei mai lavorare in gruppo

Mai mai? In nessun gruppo? Cosa intendi per gruppo?


Con queste domande, andrai a sfidare la tua convinzione. Enunciata così, è troppo generica. Probabilmente è falsa. Ci sarà stata qualche occasione in cui hai già lavorato in gruppo, e ce l'hai fatta. Sarà interessante definire a fondo cosa intendi per gruppo, per capire se ci sono alcune modalità di lavoro in gruppo che ti fanno sentire più a tuo agio rispetto ad altre.


Le cose sono sempre andate così e non si possono cambiare

Ecco alcune domande che puoi usare per sfidare questa convinzione:

Chi lo dice? Dove sta scritto?

Sempre sempre? Cosa intendi per "le cose"? Quali cose? Cosa intendi per "cambiare"?


Questa è una delle frasi che sento più spesso, nelle sessioni di coaching e consulenza di carriera, e nel mio lavoro come consulente e formatrice in azienda.

Altre versioni sono:

È sempre andata così! Qua non cambia mai niente!

Queste frasi sono formulate in modo molto generico, e meritano un approfondimento.


Probabilmente ci sono stati alcuni episodi in cui non è stato possibile adottare un cambiamento.

Ci sarà, dall'altro lato, almeno un esempio di una volta in cui invece è stato possibile adottare qualche piccolo cambiamento.

Quando vuoi scardinare una convinzione limitante, sei alla ricerca di quell'esempio positivo.

Basta un solo esempio positivo per far crollare a terra la generalizzazione. :)


Come puoi tenere alla larga le convinzioni limitanti?


Ecco alcuni spunti:

  1. Allenati a pensare in positivo, focalizzandoti sulle azioni e sugli obiettivi. Semplicemente, focalizzati su cosa puoi fare ed evita di dedicare la tua attenzione a cosa non puoi fare. Evita i pensieri che iniziano con "NON".

  2. Affronta le situazioni a piccoli passi - le convinzioni si possono scardinare un passo alla volta. Concentrati sul prossimo micro-step che puoi fare nella direzione del cambiamento.

  3. Evita di dare retta chi parla per luoghi comuni e per generalizzazioni. Coltiva pensieri positivi e rinforzali mano a mano con le esperienze ed i progressi che fai.


Per un affiancamento professionale nell'affrontare le convinzioni limitanti e nel pianificare il tuo nuovo obiettivo, contattami a info@deboraspaliviero.com

Questo articolo ti è piaciuto?

Ti potrebbe interessare anche:


Gestire il cambiamento

5 segnali che è il momento di cambiare lavoro


A presto, e in bocca al lupo per le tue prossime opportunità! :)


Debora